KINDESMISSBRAUCH

Allenatore accusato di pedofilia. Ginevra: il 20.enne si spacciava per donna su Facebook per conoscere adolescenti

GINEVRA – Un ventenne allenatore di calcio di Ginevra è sospettato di aver incastrato alcuni adolescenti su internet per ottenere favori sessuali. Attualmente in detenzione preventiva, il giovane è perseguito per coazione sessuale, atti sessuali con fanciulli e pornografia. Non si esclude che ci siano numerose vittime, ha indicato oggi Thomas Barth, l’avvocato di uno dei querelanti, confermando un’informazione rivelata stamane dal quotidiano “Tribune de Genève”.L’imputato è entrato in contatto con gli adolescenti tramite Facebook facendosi passare per una donna. Sotto queste spoglie avrebbe convinto le sue vittime a farsi inviare fotografie in cui apparivano nude o mentre si accarezzavano.Il sospettato avrebbe anche ottenuto favori sessuali da alcuni giovani dicendo loro di conoscere la donna del social network e proponendogli di girare dei video insieme per inviarli a lei in seguito. In scambio, l’uomo faceva veder loro delle immagini attraenti della sconosciuta.

Share with:


Related Articles

Leave a Reply

Back to top button